LASER CO2

Il Laser CO2 (cioè con fonte ad anidride carbonica) è uno strumento fondamentale nella moderna chirurgia plastica e medicina estetica. 

Ma come funziona il laser CO2 applicato alla medicina e alla chirurgia estetica?
Il bersaglio di questo laser è l’acqua contenuta nelle cellule, il rilascio in tempi brevissimi (nanosecondi) di elevate quantità di energia concentrata causa una  vaporizzazione dei tessuti bersaglio senza creare danni o ustioni  ai tessuti circostanti.

Questo permette di contenere al minimo gli effetti collaterali con minore infiammazione e soprattutto un miglior processo di cicatrizzazione.

 

Il laser CO2 è in grado di eliminare gli strati più superficiali della pelle e allo stesso tempo di stimolare la contrazione delle fibre elastiche e di collagene presenti nei tessuti, favorendo così la trasformazione della cute, che in questo modo diventa più luminosa, giovane e tonica.

Un altro importante vantaggio dell’utilizzo del laser CO2 nel campo estetico è l’alto livello di sicurezza, perché le aree trattate sono limate e modellate rispettando sempre lo stesso spessore desiderato.
Tutte queste caratteristiche hanno consentito ai chirurghi estetici di sostituire il bisturi in moltissimi interventi e di renderli quindi meno invasivi e problematici rispetto al passato. Confrontando questa tecnica innovativa con l’intervento tradizionale, infatti, scopriamo che il laser CO2 permette di avere una precisione assoluta del risultato desiderato, cicatrici poco visibili e tempi di guarigione minimi.

Per tutti questi motivi, il laser CO2 viene impiegato anche per ridurre le rughe intorno alle labbra e agli occhi, per eliminare le verruche, fibromi e condilomi, cicatrici da acne, piccole neoformazioni benigne e pigmentazioni della pelle.

Laser CO2 Frazionato in Calabria 

RESURFACING AVANZATO

Il manipolo Frazionato permette di eseguire il trattamento laser in maniera molto precisa su aree estese quando il nostro obiettivo non è quello di eliminare una lesione cutanea me quello di creare un abbraasione controllata degli strati più superficiali dell’epidermide e al tempo stesso di stimolare la creazione di nuovo collagene. Il manipolo ha inoltre in dotazione una sorgente di radiofrequenza che può, ove necessario, creare un effetto di retrazione dei tessuti. Non a caso, il laser CO2 è utilizzato proprio per i trattamenti di ringiovanimento cutaneo e per lo Skin Resurfacing, tecnica utilizzata per risanare, migliorare e valorizzare la pelle del viso poco elasticala cute rovinata dalle cicatrici, o semplicemente invecchiata dal naturale avanzare dell’età.

 

ACNE – ESITI CICATRIZIALI

IL LASER CO2 PERMETTE DI ATTENUARE MOLTISSIMO GLI ESITI CICATRIZIALI ACNEICI SUL VOLTO.

SONO IN GENERE NECESSARIE DA 2 A 4 SEDUTE SISTANZIATE DA 4 SETTIMANE  PER OTTENERE UN RISULTATO OTTIMALE

 

FOTORINGIOVANIMENTO

IL LASER FRAZIONATO PERMETTE DI RESTITUIRE ALLA CUTE UNA TEXTURE PIU’ GIOVANE E LEVIGATA. L’ASSOCIAZIONE TRA LASER FRAZIONATO E RADIOFREQUENZA PERMETTE DI MASSIMIZZARE I RISULTATI DI RINGIOVANIMENTO DEL VOLTO

 

RIMOZIONE LESIONI BENIGNE

CHERATOSI, ADENOMI, VERRUCHE E ALTRE LESIONI BENIGNE DELLA CUTE POSSONO ESSERE ELIMIMATE IN UNA SEDUTA CON ESITI CICATRIZIALI MINIMI